Borse dell'America Latina: San Paolo +2,5%, Città del Messico +1,2%

borse-dellamerica-latina-san-paolo-25-citta-del-messico-12
La borsa brasiliana ha chiuso in forte rialzo. © Shutterstock
CONDIVIDI

Quasi tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso in rialzo.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato il 2,5% a 46.626,26 punti. La prospettiva di un proseguimento dell'allentamento quantitativo negli USA ha spinto gli acquisti anche sulla piazza finanziaria brasiliana. Ben Bernanke ha dichiarato ieri che l'economia statunitense ha ancora bisogno di politiche monetarie molto espansive nel prossimo futuro. Tra i bancari Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha guadagnato il 3%, Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) il 5% e Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) il 2,5%. Nel settore immobiliare Cyrela (BRCYREACNOR7) ha chiuso in rialzo del 3,8%, Gafisa (BRGFSAACNOR3) del 3,2% e Rossi Residencial (BRRSIDACNOR8) dell'1,2%. Nel settore dell'acciaio Companhia Siderúrgica Nacional (BRCSNAACNOR6) ha guadagnato il 7,1%, Gerdau (BRGGBRACNPR8) il 3,2% e Usiminas (BRUSIMACNPA6) l'1,9%. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha guadagnato il 3,9% e Vale (BRVALEACNPA3) il 4,2%.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha guadagnato l'1,2%, il Colcap a Bogotà il 2,1%, il General a Lima il 2,1%, l'IBVC a Caracas l'1,1% e il Merval a Buenos Aires il 3,4%. L'IPSA a Santiago del Cile ha perso lo 0,2%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption