Borse dell'America Latina: San Paolo +1,2%, Città del Messico +1,5%

borse-dellamerica-latina-san-paolo-12-citta-del-messico-15
Le borse di San Paolo e Città del Messico hanno chiuso in netto rialzo. © Shutterstock
CONDIVIDI

Quasi tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso in rialzo.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato l'1,2% a 47.407,31 punti. Il Ministero del Commercio della Cina, il principale partner commerciale del Brasile, ha comunicato che annuncerà presto delle misure per sostenere le esportazioni e le importazioni. Anche il mercato azionario brasiliano ha beneficiato inoltre delle indicazioni arrivate da Ben Bernanke. Il presidente della Fed ha affermato che il calendario per ritirare gli stimoli monetari non è inciso nella pietra. La Banca Centrale degli USA si orienterà quindi agli ulteriori sviluppi economici e finanziari per decidere sul ritmo degli acquisiti di asset. Tra i bancari Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha guadagnato lo 0,9%, Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) il 2,4% e Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) l'1,3%. Nel settore immobiliare Cyrela (BRCYREACNOR7) ha chiuso in rialzo dello 0,7%, Gafisa (BRGFSAACNOR3) dell'1% e PDG Realty (BRPDGRACNOR8) del 5,7%. Nel settore dell'acciaio Companhia Siderúrgica Nacional (BRCSNAACNOR6) ha guadagnato il 2,2%, Gerdau (BRGGBRACNPR8) il 2,8% e Usiminas (BRUSIMACNPA6) il 5,1%. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha guadagnato il 2% e Vale (BRVALEACNPA3) l'1%.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha guadagnato l'1,5%, il Merval a Buenos Aires il 2,4%, il Colcap a Bogotà l'1,2%, il General a Lima l'1,3% e l'IPSA a Santiago del Cile l'1,5%. L'IBVC a Caracas ha perso il 3,1%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption