Borse dell'America Latina: San Paolo -0,7%, Città del Messico +0,5%

borse-dellamerica-latina-san-paolo--07-citta-del-messico-05
Le borse dell'America Latina hanno chiuso contrastate. © Shutterstock

Le borse dell'America Latina hanno chiuso contrastate. Sulla Borsa di San Paolo ha pesato il rallentamento del settore manifatturiero cinese.

CONDIVIDI

Le borse dell'America Latina hanno chiuso contrastate.

Il Bovespa a San Paolo ha perso lo 0,7% a 52.688,02 punti. A pesare è stata la notizia del rallentamento dell'attività manifatturiera in Cina, il principale partner commerciale del Brasile. Vale (BRVALEACNPA3), che dipende in particolar modo dalla domanda cinese, ha perso l'1,4%. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha perso l'1%. Il gruppo petrolifero ha rinviato di una settimana la decisione sulla sua politica dei prezzi.
TIM Participacoes (BRTCSLACNPR7) ha guadagnato il 2,8%. Marco Patuano, a.d. dell'impresa madre Telecom Italia, ha dichiarato che considererebbe una vendita della sussidiaria brasiliana Telecom Italia (IT0003497168) sotto le giuste condizioni. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici del continente sudamericano L'IPC a Città del Messico ha guadagnato lo 0,5%, il Merval a Buenos Aires lo 0,6% e l'IBVC a Caracas il 3%. Il General a Lima ha perso lo 0,5%, l'IPSA a Santiago l'1,3%. il Colcap a Bogotà lo 0,2%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption