Skin ADV

Borse dell'America Latina: San Paolo chiude ai minimi da sei mesi

La Borsa di San Paolo ha perso lo 0,7%. Pesano i timori relativi all'economia cinese. La Borsa di Città del Messico ha guadagnato lo 0,8%.

Le borse dell'America Latina hanno chiuso contrastate.

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Il Bovespa a San Paolo ha perso lo 0,7% a 47.244,26 punti. Era da più di sei mesi che il listino brasiliano non chiudeva a tali livelli. A pesare è stato l'aumento dei timori legati al rallentamento dell'economica della Cina, il principale partner commerciale del Brasile. HSBC ha confermato che il suo indice PMI relativo al settore manifatturiero cinese è sceso a gennaio, per la prima volta da sei mesi, al di sotto di 50 punti.
Vale (BRVALEACNPA3), che dipende in particolar modo dalla domanda da parte della Cina, ha perso lo 0,7%.
Fibria Celulose (BRFIBRACNOR9) ha perso il 3,4%. Il maggior fabbricante di cellulosa a livello mondiale ha registrato nel quarto trimestre una perdia superiore alle previsioni degli analisti.
Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha perso lo 0,8% nonostante l'aumento del prezzo del petrolio.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha guadagnato lo 0,8%, il General a Lima l'1%, l'IBVC a Caracas lo 0,1% e il Merval a Buenos Aires il 3,5%. Il Colcap a Bogotà e l'IPSA a Santiago del Cile hanno perso lo 0,1%.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro