Borse Europa dell'Est: Mosca scende, pesa tensione in Ucraina

La Borsa di Mosca ha perso l'1,2%. Gazprom a picco. Seduta negativa anche per Budapest. Salgono Varsavia e Praga.

CONDIVIDI

Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso anche oggi contrastate.

Il MICEX a Mosca ha perso l'1,2% a 1.485,60 punti. A pesaree è stato il forte aumento della tensione in Ucraina. Il rublo ha raggiunto un nuovo minimo storico rispetto al basket euro/dollaro. Gazprom (RU0007661625) ha chiuso in ribasso del 3,4%. Gli investitori temono che le forniture di gas verso l'Europa possano subire un'interruzione se la situazione in Ucraina dovesse ancora peggiorare. LUKoil (RU0009024277) ha perso lo 0,6%. L'utile del gruppo petrolifero è sceso lo scorso anno del 29%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri maggiori indici dell'Europa orientale il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,5% e il PX a Praga lo 0,1%. Il BUX a Budapest ha perso lo 0,3%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption