Borse dell'America Latina: San Paolo frena, crolla Oi

Dopo sette sedute positive di fila il Bovespa ha perso lo 0,5% a 47.965,61 punti.

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in ribasso.

Dopo sette sedute positive di fila il Bovespa a San Paolo ha perso lo 0,5% a 47.965,61 punti. La negativa performance di Wall Street ha fatto scattare delle prese di beneficio sulla piazza finanziaria brasiliana. Il settore immobiliare ha guidato la lista dei ribassi. Gafisa (BRGFSAACNOR3) ha perso il  3,7%, PDG Realty (BRPDGRACNOR8) il 4,5% e Rossi Residencial (BRRSIDACNOR8) il 5%. Oi (BROIBRACNPR8) ha chiuso in ribasso dell'11%. La Consob brasiliana sostiene la posizione degli azionisti di maggioranza dell'operatore telefonico in una disputa relativa all'annunciata fusione con Portugal Telecom (PTPTC0AM0009).
Gol Linhas Aereas (BRGOLLACNOR7) ha l'1,6%. La compagnia aerea brasiliana ha registrato nel quarto trimestre una perdita inferiore alle previsioni degli analisti.
Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha perso lo 0,6% e Vale (BRVALEACNPA3) lo 0,4%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,1%, il General a Lima lo 0,7%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,3% e il Merval a Buenos Aires l'1%. Il Colcap a Bogotà ha guadagnato lo 0,4% e l'IBVC a Caracas il 7,2%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption