Borse dell'America Latina: San Paolo -1%, Città del Messico -1,4%

Il Bovespa ha chiuso a 53.855,54 punti. Pesano i deboli dati sulle vendite al dettaglio in Brasile. Crolla Oi.

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in ribasso.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Il Bovespa a San Paolo ha perso l'1% a 53.855,54 punti. Le vendite al dettaglio sono calate a marzo in Brasile più di quanto atteso dagli economisti. Nel settore retail Cia Hering (BRHGTXACNOR9) ha perso il 4%, Grupo Pao de Acucar (BRPCARACNPR0) lo 0,4% e Lojas Americanas (BRLAMEACNPR6) lo 0,7%. Oi (BROIBRACNPR8) ha chiuso in ribasso dell'8%. I ricavi dell'operatore telefonico sono scesi per il secondo trimestre di fila.
Petroleo Brasileiro
(BRPETRACNPR6) e Vale (BRVALEACNPA3), i due titoli di maggior peso del Bovespa, hanno perso rispettivamente l'1,4% e lo 0,3%.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso l'1,4%, e il Colcap a Bogotà lo 0,8%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,4% e il Merval a Buenos Aires l'1,7%. L'IBVC a Caracas ha guadagnato lo 0,3% e il General a Lima lo 0,2%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro