Borse dell'America Latina: San Paolo +1,2%, Città del Messico +0,3%

Il Bovespa ha chiuso a 52.806,22 punti. Bene i titoli delle compagnie controllate dallo Stato.

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in rialzo.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato l'1,2% a 52.806,22 punti. Un sondaggio ha mostrato che il supporto per i candidati dell'opposizione è aumentato ad aprile rispetto a marzo. La notizia ha alimentato le speranze del mercato su un cambiamento di governo che riduca gli interventi nelle compagnie controllate dallo Stato. Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha guadagnato il 3,5%, Centrais Eletricas Brasileiras (BRELETACNOR6) il 3,3% e Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) l'1,1%.
Vale (BRVALEACNPA3) ha guadagnato l'1,6%. L'indice PMI di HSBC relativo al settore manifatturiero cinese è salito a maggio ai massimi da cinque mesi. Vale, il maggiore produttore al mondo di minerale di ferro, dipende fortemente dalla domanda da parte della Cina. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha guadagnato lo 0,3%, il Merval a Buenos Aires l'1,6%, il General a Lima lo 0,6% e l'IPSA a Santiago del Cile l'1,1%. Il Colcap a Bogotà ha perso lo 0,5%. L'IBVC a Caracas ha chiuso invariato.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption