Borse dell'America Latina: San Paolo +0,6%, Città del Messico +0,2%

Il Bovespa a San Paolo ha chiuso a 52.932,91 punti. Vola Companhia Siderúrgica Nacional. Ancora deboli i bancari.

CONDIVIDI

Le borse dell'America Latina hanno chiuso contrastate.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato lo 0,6% a 52.932,91 punti. Gli economisti consulati dalla Banca Centrale del Brasile hanno rivisto leggermente al rialzo le loro previsioni di crescita per il 2014. Companhia Siderúrgica Nacional (BRCSNAACNOR6) ha guadagnato il 3,7%. Il produttore di acciaio ha annunciato che riacquisterà entro il 25 giugno fino a 58,3 milioni di propri titoli.
La maggior parte dei bancari è stata anche oggi debole. Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) ha perso lo 0,3% e Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) lo 0,3%.
Petroleo Brasileiro
(BRPETRACNPR6) e Vale (BRVALEACNPA3), i due titoli di maggior peso del Bovespa, hanno guadagnato rispettivamente lo 0,9% e lo 0,5%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha guadagnato lo 0,2% e il Merval a Buenos Aires l'1,2%. Il General a Lima ha perso lo 0,1%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,1%, il Colcap a Bogotà lo 0,2% e l'IBVC a Caracas lo 0,6%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption