La Borsa di Mosca chiude pesante su scontri a Donetsk

Riaumentano i timori legati alla crisi ucraina. Il MICEX ha perso il 2,2% a 1.417,32 punti. Scende il rublo.

CONDIVIDI

Quasi tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in ribasso.

Il MICEX a Mosca ha perso il 2,2% a 1.417,32 punti. I timori legati alla crisi ucraina sono riaumentati. Le forze di Kiev hanno inflitto gravi perdite ai separatisti filorussi a Donetsk, nella zona orientale del Paese. La notizia ha fatto indebolire il rublo. Il rendimento del bond decennale della Russia è balzato di circa 20 punti base. Tra i titoli di maggior peso del MICEX Gazprom (RU0007661625) ha perso il 2,3%, LUKoil (RU0009024277) il 2,1% e Sberbank (RU0009029540) il 2,9%.

Tra gli altri maggiori indici dell'Europa orientale il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,3% e il BUX a Budapest hanno perso lo 0,3%. Il PX a Praga ha guadagnato lo 0,2%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro