Borse America Latina: San Paolo +0,9%, acquisti sulle banche

Il Bovespa a San Paolo ha chiuso a 52.639,75 punti. La Borsa di Città del Messico ha chiuso stabile.

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato lo 0,9% a 52.639,75 punti. Il mercato azionario brasiliano ha beneficiato della positiva performance del settore bancario. Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha guadagnato il 3,4%, Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) l'1% e Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) l'1,8%. La Corte Suprema di Giustizia del Brasile ha rinviato a tempo indeterminato la sua sentenza sul contenzioso legale che vede i correntisti chiedere alle bnache miliardi di risarcimenti per le perdite registrate ai tempi dell'iperinflazione.
Seduta positiva anche per il settore immobiliare. Gafisa (BRGFSAACNOR3) ha chiuso in rialzo dell'1,5%, PDG Realty (BRPDGRACNOR8) del 2,6% e Rossi Residencial (BRRSIDACNOR8) del 2,5%. Gli investitori scommettono che la Banca Centrale del Brasile metterà oggi fine al suo ciclo di rialzi dei tassi d'interesse.
Petroleo Brasileiro
(BRPETRACNPR6) ha guadagnato l'1,2%. Vale (BRVALEACNPA3), l'altro titolo di maggior peso del Bovespa, ha perso lo 0,4%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha chiuso invariato, il General a Lima ha perso lo 0,7%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,1%, il Colcap a Bogotà lo 0,1% e l'IBVC a Caracas lo 0,3%. Il Merval a Buenos Aires ha guadagnato l'1,2%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption