Borse dell'America Latina: San Paolo chiude ai massimi da sette mesi

Il Bovespa ha guadagnato lo 0,6% a 54.604,34 punti. Brillano i titoli delle compagnie controllate dallo Stato.

CONDIVIDI

Quasi tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso in rialzo.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato lo 0,6% a 54.604,34 punti. Era da sette mesi che il listino brasiliano non chiudeva a tali livelli. La Cina, il principale partner commerciale del Brasile, ha annunciato alcune misure per incoraggiare il settore del credito. A spingere gli acquisti è stata inoltre la speculazione su una possibile sconfitta elettorale di Dilma Rousseff alle presidenziali del prossimo autunno. Tra i titoli delle compagnie controllate dallo Stato, che beneficerebbero in particolar modo di una vittoria del candidato della destra, Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha guadagnato il 3%, Centrais Eletricas Brasileiras (BRELETACNOR6) l'1% e Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) l'1,5%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha guadagnato lo 0,1%, il General a Lima lo 0,1%, il Colcap a Bogotà l'1,8%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,5% e l'IBVC a Caracas il 3,5%. Il Merval a Buenos Aires ha perso l'1,6%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption