La disfatta del Brasile ai Mondiali spinge la Borsa di San Paolo

la-disfatta-del-brasile-ai-mondiali-spinge-la-borsa-di-san-paolo
La borsa brasiliana ha chiuso in forte rialzo. © Shutterstock

Il Bovespa ha guadagnato l'1,8%. Gli investitori scommettono che la rielezione della Rousseff sia diventata meno probabile.

CONDIVIDI

La maggior parte degli indici azionari dell'America Latina ha chiuso in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato l'1,8% a 54.592,75 punti. Il listino brasiliano ha beneficiato del rally dei titoli delle compagnie controllate dallo Stato. Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha guadagnato il 4%, Centrais Eletricas Brasileiras (BRELETACNOR6) l'1% e Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) il 4,5%. Gli investitori scommettono che la disfatta del Brasile ai Campionati Mondiali di Calcio abbia ridotto le possibilità di rielezione della presidente Dilma Rousseff.
Oi (BROIBRACNPR8) ha chiuso in ribasso del 14%. Il mercato teme che la fusione con Portugal Telecom (PTPTC0AM0009) possa essere in pericolo. L'operatore telefonico portoghese ha infatti annunciato di possedere titoli per €897 milioni di una sussidiaria di Espirito Santo International. Quest'ultima si trova in difficoltà e non ha pagato gli interessi su alcune delle sue obbligazioni a breve termine.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,5%, il General a Lima lo 0,4%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,2%. Il Colcap a Bogotà lo 0,6% el'IBVC a Caracas lo 0,3%. Il Merval a Buenos Aires ha guadagnato il 4,6%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro