Borse America Latina: San Paolo +1,8%, Città del Messico +1,1%

Il Bovespa ha chiuso ai massimi da quasi nove mesi. Ancora forti acquisti sui titoli delle compagnie controllate dallo Stato. Bene Embraer.

CONDIVIDI

Le borse dell'America Latina hanno chiuso oggi contrastate.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato l'1,8% a 55.743,98 punti. Era da quasi nove mesi che il listino brasiliano non chiudeva a tali livelli. Sul mercato è circolata la voce che i prossimi sondaggi elettorali segnaleranno un calo del supporto alla presidente Dilma Rousseff. Già la scorsa settimana si era speculato su un declino della popolarità della Rousseff dopo la disfatta del Brasile ai Campionati Mondiali di Calcio. Tra i titoli delle compagnie controllate dallo Stato, che beneficerebbero in particolar modo di una vittoria del candidato della destra alle presidenziali, Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha guadagnato il 2,6%, Centrais Eletricas Brasileiras (BRELETACNOR6) il 4,5% e Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) il 4,5%.
Embraer (BREMBRACNOR4) ha chiuso in rialzo del 3,3%. Il costruttore di aerei ha annunciato un aumento delle sue consegne nel secondo trimestre. Vale (BRVALEACNPA3) ha guadagnato lo 0,8%. Il prezzo del minerale di ferro è salito dell'1%.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha guadagnato l'1,1% e il Merval a Buenos Aires lo 0,2%. Il General a Lima ha perso lo 0,5%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,2%, il Colcap a Bogotà lo 0,6% e l'IBVC a Caracas lo 0,8%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro