Borse Europa dell'Est: Chiusura contrastata, Mosca pesante

Il MICEX ha perso l'1,5% a 1.388,41 punti. Scende anche Budapest. Sale Praga. Varsavia stabile.

CONDIVIDI

Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi contrastate.

Il MICEX a Mosca ha perso l'1,5% a 1.388,41 punti. La Banca centrale della Russia ha alzato a sorpresa i suoi tassi d'interesse dal 7,5% all'8%. La Bank Rossii aveva già aumentato quest'anno due volte il costo del denaro per contrastare gli effetti negativi della crisi ucraina. Intanto sul mercato stanno aumentando i timori di nuovi sanzioni contro Mosca. Oggi gli Stati Uniti hanno di nuovo accusato la Russia di fornire armi ai separatisti in Ucraina. Tra le blue chip russe Sberbank (RU0009029540) ha perso il 2,2%, LUKoil (RU0009024277) l'1,4%,Rosneft (RU000A0J2Q06) lo 0,7% e Gazprom (RU0007661625) l'1,3%.

Tra gli altri maggiori indici dell'Europa orientale il PX a Praga ha guadagnato l'1%, il WIG a Varsavia è rimasto stabile, il BUX a Budapest ha perso lo 0,5%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro