Borsainside.com

Il Brasile è in recessione, PIL -0,6% nel secondo trimestre

il-brasile-e-in-recessione-pil--06-nel-secondo-trimestre
Il Brasile è a sorpresa in recessione. © Shutterstock

L'economia brasiliana ha registrato una contrazione. Il dato del primo trimestre è stato inoltre rivisto al ribasso, da +0,2% a -0,2%.

L'economia del Brasile è in recessione. L'IBGE (Instituto Brasileiro de Geografia e Estatística) ha comunicato oggi che il PIL è calato nel secondo  trimestre del 2014 dello 0,6%. Il dato del primo trimestre è stato inoltre rivisto al ribasso, da +0,2% a -0,2%. Gli economisti parlano di "recessione tecnica" quando l'attività economica di un Paese si contrae per due trimestri consecutivi.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Su base annua il PIL del Brasile è calato nel secondo trimestre dello 0,9%. L'ingresso in recessione del Paese potrebbe rendere più difficile la rielezione di Dilma Rousseff alle presidenziali del prossimo ottobre.

A pesare sull'economia brasiliana è stata la scorso trimestre soprattutto la debolezza della domanda. La formazione di capitale lordo fisso, un indicatore degli investimenti, è crollata del 5,3% su base sequenziale e dell'11,2% da anno ad anno. Il consumo privato è salito di solo lo 0,3% (+1,2% su base annua). Il consumo pubblico è sceso dello 0,7% (+0,9% su base annua).

Per quanto riguarda gli altri indicatori, la produzione industriale è calata dell'1,5% rispetto al trimestre precedente e del 3,4% rispetto al secondo trimestre 2013. Il settore agricolo è cresciuto dello 0,2% su base sequenziale e registrato una variazione nulla da anno ad anno. Il settore dei servizi è sceso dello 0,5% rispetto al primo trimestre ma cresciuto dello 0,2% su base annua.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS