La Borsa Mosca chiude ancora in forte calo, rublo ai minimi storici

Il MICEX ha perso l'1,6% a 1.400,71 punti. Gli investitori temono nuove sanzioni contro la Russia.

CONDIVIDI

Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi contrastate.

Il MICEX a Mosca ha perso l'1,6% a 1.400,71 punti. A pesare sono stati anche oggi i timori legati alla crisi ucraina. Il presidente americano Barack Obama ha dichiarato che ci saranno "ulteriori costi e conseguenze" per la Russia perchè "ha deliberatamente e ripetutamente violato la sovranità e l'integrità territoriale dell'Ucraina". Il rublo ha toccato oggi rispetto al dollaro un nuovo minimo storico. Tra i titoli delle principali compagnie russe LUKoil (RU0009024277) ha perso l'1,3%, Rosneft (RU000A0J2Q06) l'1,3%, Gazprom (RU0007661625) l'1,4% e Sberbank (RU0009029540) l'1,9%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri maggiori indici dell'Europa orientale il PX a Praga ha guadagnato lo 0,4% e il BUX a Budapest lo 0,7%. Il WIG a Varsavia ha perso lo 0,1%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption