Borse America Latina: San Paolo frena, male il settore immobiliare

Il Bovespa ha perso lo 0,2% a 61.141,27 punti. Scende anche la Borsa di Città del Messico.

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in rialzo.

Il Bovespa a San Paolo ha perso lo 0,2% a 61.141,27 punti. Dopo i guadagni della scorsa settimana sulla piazza finanziaria brasiliana è scattata qualche presa di beneficio. Il settore immobiliare è stato particolarmente debole. Cyrela (BRCYREACNOR7) ha chiuso in ribasso dell'1,3%, Gafisa (BRGFSAACNOR3) dell'1,8% e Rossi Residencial (BRRSIDACNOR8) del 4,2%.
I titoli delle compagnie controllate dallo Stato sono stati anche oggi positivi. Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha guadagnato l'1,3%, Centrais Eletricas Brasileiras (BRELETACNOR6) il 5,5% e Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) il 2,1%. Gli investitori continuano a scommettere che il candidato dell'opposizione, Marina Silva, vincerà le elezioni presidenziali. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,4%. L'IBVC a Caracas ha guadagnato lo 0,1%, il Colcap a Bogotà lo 0,3%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,4%, il Merval a Buenos Aires l'1,3% e il General a Lima lo 0,1%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption