Borse America Latina: San Paolo scende per la quarta seduta di fila

Il Bovespa ha perso il 2,5% a 59.192,75 punti. Ancora forti vendite sui titoli delle compagnie controllate dallo Stato. Vola TIM.

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in rialzo.

Il Bovespa a San Paolo ha perso il 2,5% a 59.192,75 punti. Per il listino brasiliano si è trattato della quarta seduta negativa di fila. Gli economisti interpellati dalla Banca Centrale del Brasile hanno ridotto ulteriormente le loro previsioni di crescita per il 2014. Gli investitori continuano inoltre a temere che Dilma Rousseff possa essere rieletta. Gli ultimi sondaggi elettorali hanno mostrato che l'attuale presidente ha recuperato terreno rispetto ai candidati dell'opposizione. I titoli delle compagnie controllate dallo Stato hanno soffferto anche oggi in particolar modo. Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha perso il 5%, Centrais Eletricas Brasileiras (BRELETACNOR6) il 4% e Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) il 4,9%.
TIM Participacoes (BRTCSLACNPR7) ha guadagnato il 6,2%. América Móvil (MXP001691213) ha comunicato che potrebbe fare insieme ad Oi (BROIBRACNPR8) un'offerta per la compagnia controllata da Telecom Italia (IT0003497168). Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha guadagnato lo 0,3%, il Merval a Buenos Aires il 2,3%, il General a Lima lo 0,1% e l'IBVC a Caracas lo 0,3%. Il Colcap a Bogotà ha perso lo 0,7% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,3%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption