Borse America Latina: San Paolo ancora negativa, Bovespa -0,9%

Solo le borse di Città del Messico e Caracas hanno potuto chiudere in rialzo. A San Paolo ancora vendite sui titoli delle compagnie controllate dallo Stato.

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso lo 0,9% a 54.115,98 punti. A pesare sono stati anche oggi i timori legati ad una possibile rielezione di Dilma Rousseff. I titoli delle compagnie controllate dallo Stato hanno guidato la lista dei ribassi. Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha perso il 7,3%, Centrais Eletricas Brasileiras (BRELETACNOR6) il 4,7% e Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) il 2,7%.
Usiminas (BRUSIMACNPA6) ha perso il 3,6%. Banco Santander ha tagliato il suo rating sul titolo del produttore d'acciaio a "Underperform".
Vale (BRVALEACNPA3) ha chiuso in rialzo del 2,1%. Il maggiore produttore al mondo di minerale di ferro ha comunicato che pagherà almeno $2,1 miliardi in dividendi. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha guadagnato lo 0,2% e l'IBVC a Caracas lo 0,1%. Il Merval a Buenos Aires ha perso lo 0,4%, il Colcap a Bogotà lo 0,8% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,1% e il General a Lima il 2,1%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption