Nuovo crollo alla Borsa di Buenos Aires, Merval -7,1%

nuovo-crollo-alla-borsa-di-buenos-aires-merval--71
Nuovo crollo alla Borsa di Buenos Aires. © Shutterstock

Alejandro Vanoli è stato nominato alla guida della Banca Centrale dell'Argentina.

CONDIVIDI

Quasi tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso in ribasso.

Dopo il crollo di ieri il Merval a Buenos Aires ha perso un ulteriore 7,1% a 10.703,32 punti. Dopo le dimissioni di Juan Carlos Fábrega, il ruolo di banchiere centrale è stato affidato a Alejandro Vanoli, finora capo della Consob argentina e vicino al governo. Gli investitori temono di conseguenza maggiori interventi statali nell'economia e più stretti controlli sui tassi di cambio. Tra i singoli titoli Aluar (ARALUA010258) ha perso il 9,6%, Grupo Financiero Galicia (ARP495251018) il 9,1% e YPF (ARP9897X1319) il 7,1%.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato l'1,3% a 53.518,57 punti. Sulla piazza finanziaria brasiliana è scattata qualche ricopertura. Gli operatori hanno osservato che le recenti perdite potrebbero essere state eccessive visto che sussiste ancora la possibilità che Dilma Rousseff possa essere sconfitta alle presidenziali. Tra i bancari Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) ha guadagnato il 3,1% e Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) il 3,3%. In ripresa anche il settore della siderurgia. Companhia Siderúrgica Nacional (BRCSNAACNOR6) ha guadagnato il 2,6% e Gerdau (BRGGBRACNPR8) il 2,1%. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6), che nelle tre precedenti sedute aveva perso il 18%, ha guadagnato l'1,2%.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,3%, l'IBVC a Caracas l'1,1%, il Colcap a Bogotà lo 0,4%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,3% e il General a Lima l'1,4%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro