La Borsa di San Paolo chiude forte ribasso, Bovespa -2,6%

Un nuovo sondaggio elettorale vede Dilma Rousseff in testa al ballottaggio. A picco i titoli delle imprese controllate dallo Stato e Oi.

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso il 2,6% a 54.302,57 punti. La speculazione sull'esito delle elezioni presidenziali continua a muovere il mercato azionario brasiliano. Da un nuovo sondaggio elettorale è emerso che Dilma Rousseff raggiungerebbe al ballottaggio il 45,5% dei voti, mentre Aécio Neves avrebbe il 44,5%. La notizia ha mandato a picco i titoli delle compagnie controllate dallo Stato. Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha perso il 5,8%, Centrais Eletricas Brasileiras (BRELETACNOR6) il 3,2% e Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) il 6,1%.
Oi (BROIBRACNPR8) ha chiuso in ribasso del 6,4%. Gli investitori temono che la fusione con Portugal Telecom (PTPTC0AM0009) possa saltare a causa della bancarotta di Rioforte Investments, un'unità di Espirito Santo International, di cui il gruppo portoghese possiede obbligazioni per €897 milioni.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,1%,il General a Lima il 2%, l'IBVC a Caracas lo 0,4% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,1%. Il Colcap a Bogotà ha chiuso invariato, il Merval a Buenos Aires ha guadagnato il 5,2%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro