Borsainside.com

La Borsa di San Paolo chiude in netto rialzo, bene i bancari

Il Bovespa ha guadagnato l'1,6% a 52.061,86 punti. Male controtendenza Petrobras e Vale.

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in rialzo.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato l'1,6% a 52.061,86 punti. A spingere gli acquisti è stata la speculazione sulla nuova squadra economica di Dilma Rousseff. Secondo delle voci di stampa Alexandre Tombini, l'attuale governatore della Banca Centrale del Brasile, potrebbe essere nominato Ministro delle Finanze. La Rousseff starebbe inoltre considerando di far tornare Henrique Meirelles alla guida dell'istituzione monetaria. Meirelles era già stato governatore della banca centrale sotto la presidenza di Lula. I bancari hanno guidato la lista dei rialzi. Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha guadagnato il 3,7%, Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) il 4,7% e Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) il 2,9%.
Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha perso l'1,2%. UBS ha tagliato il suo rating sul titolo del gruppo petrolifero a "Neutral".
Vale (BRVALEACNPA3) ha chiuso in ribasso del 4,6%. Sul titolo del gruppo minerario ha pesato il nuovo calo del prezzo del minerale di ferro.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha guadagnato lo 0,3%,il Merval a Buenos Aires l'1,2%, il General a Lima lo 0,5% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,3%. Il Colcap a Bogotà ha perso lo 0,7% e l'IBVC a Caracas l'1,5%.ior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in rialzo.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato l'1,6% a 52.061,86 punti. A spingere gli acquisti è stata la speculazione sulla nuova squadra economica di Dilma Rousseff. Secondo delle voci di stampa Alexandre Tombini, l'attuale governatore della Banca Centrale del Brasile, potrebbe essere nominato Ministro delle Finanze. La Rousseff starebbe inoltre considerando di far tornare Henrique Meirelles alla guida dell'istituzione monetaria. Meirelles era già stato governatore della banca centrale sotto la presidenza di Lula. I bancari hanno guidato la lista dei rialzi. Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha guadagnato il 3,7%, Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) il 4,7% e Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) il 2,9%.
Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha perso l'1,2%. UBS ha tagliato il suo rating sul titolo del gruppo petrolifero a "Neutral". Vale (BRVALEACNPA3) ha chiuso in ribasso del 4,6%. Sul titolo del gruppo minerario ha pesato il nuovo calo del prezzo del minerale di ferro.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha guadagnato lo 0,3%,il Merval a Buenos Aires l'1,2%, il General a Lima lo 0,5% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,3%. Il Colcap a Bogotà ha perso lo 0,7% e l'IBVC a Caracas l'1,5%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS