Borse Europa dell'Est: Mosca -0,4%, vendite sul settore energetico

Il MICEX ha chiuso a 1.531,69 punti. Seduta negativa anche per Budapest. Salgono Praga e Varsavia.

CONDIVIDI

Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso anche oggi contrastate.

Il MICEX a Mosca ha perso lo 0,4% a 1.531,69 punti. A pesare sul mercato azionario russo è stato il forte calo del prezzo del petrolio. Nel settore energetico Rosneft (RU000A0J2Q06) ha perso l'1,8%, Gazprom (RU0007661625) l'1,6% e Bashneft (RU0007976957) il 2,9%. Le quotazioni del greggio sono andate a picco dopo che l'OPEC ha deciso di lasciare invariato il suo livello di produzione. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato controtendenza lo 0,7%. Il vice presidente Leonid Fedun ha dichiarato che il gruppo petrolifero ha l'intenzione di aumentare il suo dividendo quest'anno e il prossimo. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri maggiori indici dell'Europa orientale il PX a Praga ha guadagnato lo 0,7% e il WIG a Varsavia lo 0,3%. Il BUX a Budapest ha perso lo 0,4%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption