Borse America Latina: Nuovo tonfo di Buenos Aires, esplode Caracas

Borse America Latina: Nuovo tonfo di Buenos Aires, esplode Caracas
La borsa argentina è andata anche oggi a picco. © Shutterstock

Il Merval ha perso un ulteriore 6,9%. Il venezuelano IBC ha guadagnato l'11,1%.

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in ribasso.

Il Merval a Buenos Aires ha perso il 6,9% a 8.279,04 punti. Già ieri l'indice argentino era sceso di più del 7%. Le tensioni sui mercati finanziari sono oggi ulteriormente aumentate a causa dei timori legati al rallentamento dell'economia. Il calo della tendenza al rischio tra gli investitori penalizza in particolar modo l'Argentina. Il Paese sudamericano si trova infatti in una profonda crisi e viene perciò considerato molto rischioso. Nel settore bancario Grupo Financiero Galicia (ARP495251018) ha perso il 7,6% e Banco Francés (ARP125991090) l'8,8%. Nel settore energetico Pampa Energia (ARP432631215) ha perso l'8,4%, YPF (ARP9897X1319) il 7,5% e Petrobras Argentina (ARPERE010103) il 5,8%.

L'IBC a Caracas ha guadagnato l'11,1% a 3.552,83 punti. Il ministro degli esteri del Venezuela ha dichiarato che il Paese potrebbe sostenere la richiesta di una riunione straordinaria dell'OPEC. L'economia venezuelana dipende fortemente dalle vendite di petrolio. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici del continente sudamericano il Bovespa a San Paolo ha perso l'1,3%, l'IPC a Città del Messico il 2,3%, il Colcap a Bogotà il 3% e l'IPSA a Santiago del Cile l'1,3%. Il General a Lima ha gudagnato lo 0,6%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption