Russia: La Banca centrale alza ancora i tassi, ma il rublo affonda

Russia: La Banca centrale alza ancora i tassi, ma il rublo affonda
Il rublo continua a scendere. © Shutterstock

La Bank Rossii ha alzato i tassi di altri 100 punti base al 10,5%. Troppo poco per gli investitori.

CONDIVIDI

La Banca centrale della Russia ha alzato i suoi tassi d'interesse di altri 100 punti base dal 9,5% al 10,5%. La misura ha deluso le attese degli investitori. Una parte del mercato aveva scommesso su un rialzo di almeno 150 punti base. Il rublo ha perciò accelerato al ribasso e raggiunto un nuovo minimo storico rispetto al dollaro.

Vuoi un conto trading demo con 50.000€ gratis per fare pratica? In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Vuoi un conto trading demo con 50.000€ gratis per fare pratica? In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

La Bank Rossii aveva già alzato quest'anno quattro volte il costo del denaro per contrastare gli effetti negativi della crisi ucraina e del calo del prezzo del petrolio.

Oltre al declino del rublo preoccupa il forte aumento della pressione inflazionistica.  L'inflazione è aumentata in Russia a novembre del 9,1%. Originariamente la Banca centrale della Russia aveva per quest'anno un target d'inflazione di massimo il 6,5%.

Anche l'economia si è indebolita significativamente. Il governo russo si attende per il prossimo anno una recessione. Mosca prevede che il PIL calerà nel 2015 dello 0,8%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption