Borsa di Mosca: Seduta al cardiopalma, il MICEX rimbalza e chiude positivo

Borsa di Mosca: Seduta al cardiopalma, il MICEX rimbalza e chiude positivo
Forti tensioni sui mercati finanziari russi. © Shutterstock

L'indice RTS, che è denominato in dollari, ha perso il 12,3%. Peggior seduta da sei anni.

CONDIVIDI

Il MICEX a Mosca ha guadagnato l'1,4% a 1.444,32 punti. Si è trattato di una seduta al cardiopalma per la borsa russa. La Banca Centrale della Russia ha alzato i suoi tassi di ben 650 punti base, dal 10,5% al 17%. Nonostante ciò il rublo è collassato. La valuta russa è scesa fino a 100 verso l'euro e a 80 sul dollaro. Il MICEX è arrivato a perdere fino all'8,1%. In seguito c'è stato però un'eccezionale rimbalzo. Il rublo si è stabilizzato dopo che il ministro dell'Economia russo, Alexiei Uliukaiev, ha dichiarato che il governo non intende imporre controlli sui flussi di capitale. A far rimbalzare la Borsa di Mosca è stata inoltre la ripresa del prezzo del petrolio.
Mentre il MICEX ha potuto chiudere in rialzo, l'RTS ha potuto solo limitare i danni. L'indice russo denominato in dollari ha perso il 12,3% a 629,74 punti. Si è trattato del più forte ribasso dal novembre del 2008. Nel corso della seduta l'RTS è sceso fino a 578,21 punti ovvero fino a -19,5% rispetto alla chiusura di ieri.

Tra gli altri maggiori indici dell'Europa orientale il PX a Praga ha perso l'1,7%, il BUX a Budapest il 4,8% e il WIG a Varsavia l'1,8%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro