Borse Europa dell'Est: Mosca sale ancora spinta dagli esportatori

Il MICEX ha guadagnato l'1,4% a 1.554,46 punti. Ancora deboli i bancari.

CONDIVIDI

Eccetto Mosca tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in ribasso.

Il MICEX a Mosca ha guadagnato l'1,4% a 1.554,46 punti. Il mercato azionario russo ha beneficiato anche oggi della positiva performance degli esportatori. Uralkali (RU0007661302), il maggiore produttore al mondo di sali di potassio, ha guadagnato il 3,3%. Gazprom (RU0007661625), il primo fornitore mondiale di gas, ha guadagnato il 2,6%. Il rublo è sceso oggi per la quarta seduta di fila. Il deprezzamento della moneta russa è positivo per gli esportatori perchè le loro entrate sono in dollari ed euro, mentre i loro costi sono per lo più in valuta locale.
I bancari sono stati anche oggi deboli. Sberbank (RU0009029540) ha perso lo 0,4% e VTB Bank (RU000A0JP5V6) lo 0,7%. Il calo del rublo pesa sulle banche perchè riduce il valore dei loro asset. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri maggiori indici dell'Europa orientale il PX a Praga ha perso lo 0,5%, il WIG a Varsavia l'1% e il BUX a Budapest lo 0,5%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption