La Borsa di San Paolo chiude in netto calo, crolla Sabesp

Il Bovespa ha perso l'1,4% a 48.775,30 punti. Male Vale. Ancora bene Oi.

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso l'1,4% a 48.775,30 punti. A pesare sul listino brasiliano sono state le forti perdite dei produttori di materie prime. Vale (BRVALEACNPA3) ha chiuso in ribasso del 5,3%. Goldman Sachs ha tagliato il suo rating sul titolo del primo produttore al mondo di minerale di ferro da "Buy" a "Neutral". Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha perso il 3%. Il prezzo del petrolio ha chiuso a New York ai minimi da quasi sei anni. Sabesp (BRSBSPACNOR5), la maggiore utility idrica del Brasile, ha perso l'11,7%. Gli investitori temono un razionamento dell'acqua a causa della grave siccità che ha colpito il Paese.  Oi (BROIBRACNPR8) ha guadagnato il 3,5%. Gli azionisti di Portugal Telecom (PTPTC0AM0009) hanno approvato la vendita degli asset portoghesi di Oi ad Altice (LU1014539529).

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso l'1,1%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,2%, il Merval a Buenos Aires lo 0,4% e il General a Lima lo 0,2%. L'IBC a Caracas ha chiuso invariato, il Colcap a Bogotà ha guadagnato lo 0,8%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro