La Borsa di San Paolo chiude in forte ribasso, crolla Petrobras

Il Bovespa ha perso l'1,9% a 47.694,54 punti. Petrobras ha annunciato una deludente trimestrale.

CONDIVIDI

Quasi tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso l'1,9% a 47.694,54 punti. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) è crollato dopo l'annuncio della trimestrale ed ha trascinato nel baratro l'intero listino. L'Ebitda del gruppo petrolifero ha registrato nel terzo trimestre, a sorpresa, un calo. Petroleo Brasileiro ha inoltre indicato di non essere in grado di determinare l'impatto dello scandalo di corruzione sui suoi utili. Il titolo ha perso l'11%.
A pesare sul mercato azionario brasiliano sono stati anche i crescenti timori legati alla grave siccità che ha colpito il Paese. Secondo delle indiscrezioni di stampa Sabesp (BRSBSPACNOR5) potrebbe razionare l'acqua entro 50 giorni. Il titolo della maggiore utility idrica del Brasile ha perso il 3,4%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso l'1,1%, il Colcap a Bogotà l'1,1%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,2%, il Merval a Buenos Aires il 2,7% e il General a Lima lo 0,8%. L'IBC a Caracas è rimasto invariato.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption