Borse Europa orientale: Chiusura in ribasso, Mosca la peggiore

Il MICEX ha perso l'1,8% a 1.647,39 punti. Vendite sul settore energetico.

CONDIVIDI

Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in ribasso.

Il MICEX a Mosca ha perso l'1,8% a 1.647,39 punti. Sui mercati sono riaumentati i timori relativi alla situazione della Grecia. Secondo il "Financial Times" Atene si starebbe preparando a un default sul debito nell'eventualità in cui non si dovesse riuscire a raggiungere un accordo con i creditori internazionali entro la fine del mese. L'ulteriore apprezzamento del rublo ha pesato sul settore energetico. Gazprom (RU0007661625) ha perso il 3%, LUKoil (RU0009024277) il 2,2% e Rosneft (RU000A0J2Q06) il 2,4%. L'aumento del rublo fa calare le entrate dei gruppi energetici in valuta locale.

Il PX a Praga ha perso lo 0,5%, il BUX a Budapest l'1,2% e il WIG a Varsavia lo 0,1%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro