Borse America Latina: San Paolo chiude tonica

Il Bovespa ha guadagnato l'1,9% a 47.281,52 punti.

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso oggi in rialzo.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato l'1,9% a 47.281,52 punti. Il governo brasiliano ha annunciato un piano volto a ridurre la spesa pubblica di BRL 26 miliardi. A seguito della notizia il real si è apprezzato significativamente rispetto al dollaro. I settori che dipendono dalla domanda domestica hanno preso il volo. Nel settore bancario Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha guadagnato il 5,6%, Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) il 5,2% e Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) il 5,4%. Nel settore retail Grupo Pao de Acucar (BRPCARACNPR0) ha guadagnato il 3,6%, Lojas Americanas (BRLAMEACNPR6) il 5,2% e Lojas Renner (BRLRENACNOR1) il 3,8%. Nel settore delle utilities Energias Do Brasil (BRENBRACNOR2) ha guadagnato il 4,6% e Centrais Eletricas Brasileiras (BRELETACNOR6) il 2,4%. Vale (BRVALEACNPA3) ha perso controtendenza il 2%. A pesare sul titolo del maggiore produttore al mondo di minerale di ferro sono stati i nuovi temori relativi al rallentamento dell'economia cinese. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici dell'America Latina l'IPC a Città del Messico ha guadagnato lo 0,1%, il Colcap a Bogotà lo 0,1% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,2%. Il Merval a Buenos Aires ha perso il 2,5%, l'IBC a Caracas il 3,4% e il General a Lima lo 0,5%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption