Borse America Latina chiudono ancora tutte negative

Il Bovespa a San Paolo ha perso il 2% a 45.340,11 punti.

CONDIVIDI

Tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso anche oggi in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso il 2% a 45.340,11 punti. Per il listino brasiliano si è trattato della quarta seduta negativa di fila. A pesare sono stati di nuovo i timori relativi all'indebolimento dell'economia della Cina, il principale partner commerciale del Brasile. Markit ha comunicato oggi che in base alle sue stime preliminari l'indice Caixin PMI relativo al settore manifatturiero cinese è calato a settembre a 47 punti. Si tratta del più basso livello dal marzo del 2009. I titoli dei produttori di acciaio sono crollati. Companhia Siderúrgica Nacional (BRCSNAACNOR6) ha perso il 20,5% e Usiminas (BRUSIMACNPA6) il 15,4%. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha perso il 2,2%. Il prezzo del petrolio ha perso a New York il 4,1%. Gli esportatori hanno beneficiato anche oggi della debolezza del real. Fibria Celulose (BRFIBRACNOR9) ha guadagnato l'1,9% e JBS (BRJBSSACNOR8) il 3,7%.

Tra gli altri indici dell'America Latina l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,4%, il General a Lima lo 0,6%, l'IBC a Caracas il 2,8%, il Merval a Buenos Aires l'1%, il Colcap a Bogotà lo 0,6% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,8%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro