La Borsa di San Paolo allunga, Bovespa +2,5%

Per il listino brasiliano si è trattato della settima seduta positiva di fila. Bene anche Città del Messico e Buenos Aires.

CONDIVIDI

Quasi tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso in rialzo.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato il 2,5% a 48.914,32 punti. Per il listino brasiliano si è trattato della settima seduta positiva di fila. A spingere gli acquisti è stata ancora l'aspettativa che la Fed rinvierà il rialzo dei tassi d'interesse. Tra i bancari Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha guadagnato l'8,5%, Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) il 3,6% e Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) il 2,9%. Gli esportatori hanno beneficiato dell'indebolimento del real. Fibria Celulose (BRFIBRACNOR9) ha guadagnato il 3,8% e Embraer (BREMBRACNOR4) il 3,5%. Vale (BRVALEACNPA3) ha chiuso in rialzo del 6,2%. Morgan Stanley ha espresso in una nota ottimismo sul settore minerario. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha guadagnato un ulteriore 3,4% nonostante il prezzo del petrolio abbia oggi frenato. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici dell'America Latina l'IPC a Città del Messico ha guadagnato lo 0,6%, il Colcap a Bogotà l'1,5%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,6%, il General a Lima lo 0,7% e il Merval a Buenos Aires il 3,4%. L'IBC a Caracas ha perso il 3,1%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption