Borse America Latina: Chiusura mista, San Paolo pesante

Il Bovespa ha perso il 2,2% a 45.360,76 punti. Forti vendite sui settori dell'acciaio.

CONDIVIDI

Le borse dell'America Latina hanno chiuso miste.

Il Bovespa a San Paolo ha perso il 2,2% a 45.360,76 punti. Dopo il rally di ieri sulla piazza finanziaria brasiliana sono scattate delle prese di beneficio. Alcuni analisti hanno osservato che il procedimento di impeachment nei confronti della presidente Dilma Rousseff potrebbe durare più a lungo di quanto supponga una parte del mercato. Una veloce soluzione della crisi politica sarebbe quindi improbabile. I titoli dei produttori di acciaio e di energia elettrica sono andati a picco. Nel settore dell’acciaio Companhia Siderúrgica Nacional (BRCSNAACNOR6) ha perso il 3,2%, Gerdau (BRGGBRACNPR8) il 9,6% e Usiminas (BRUSIMACNPA6) il 4,4%. Nel settore elettrico elettrica Centrais Eletricas Brasileiras (BRELETACNOR6) ha perso il 6,5% e Companhia Energetica De Sao Paulo (BRCESPACNPB4) il 6,1%. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha perso il 5,8%. Il prezzo del petrolio ha chiuso a New York in forte ribasso. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici dell'America l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,1% e il Colcap a Bogotà l’1%. Il Merval a Buenos Aires ha guadagnato l’1,2%, l'IBC a Caracas l’1,8%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,2% e il General a Lima l’1,1%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption