Borse America Latina: Prevale ancora il segno più

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato lo 0,6% a 45.261,48 punti.

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in rialzo.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato lo 0,6% a 45.261,48 punti. Il tasso di disoccupazione è a sorpreso sceso in Brasile a novembre al 7,5%. La notizia ha spinto i settori che dipendono dalla domanda domestica. Nel settore bancario Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) ha guadagnato l’1,5% e Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) l’1,7%. Nel settore telefonico TIM Participacoes (BRTCSLACNPR7) ha guadagnato il 2,1% e Oi (BROIBRACNPR8) il 6,5%. Nel settore delle utilities Centrais Eletricas Brasileiras (BRELETACNOR6) ha guadagnato l’1,4% e Companhia Energetica De Sao Paulo (BRCESPACNPB4) il 2,4%. Il calo dei prezzi delle materie prime ha pesato su Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) e Vale (BRVALEACNPA3). Il titolo del gruppo petrolifero ha perso l’1,2% e quello del maggiore produttore al mondo di minerale di ferro il 2,4%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici dell'America l'IPC a Città del Messico ha guadagnato lo 0,2%, il Colcap a Bogotà l’1% e l'IPSA a Santiago del Cile l’1,2%. Il General a Lima ha perso lo 0,5%, l'IBC a Caracas lo 0,4% e il Merval a Buenos Aires lo 0,8%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro