Borse America Latina tutte negative, crolla San Paolo

Il Bovespa ha perso il 4,9% a 38.596,17 punti.

CONDIVIDI

Tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso in forte ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso il 4,9% a 38.596,17 punti. Per il listino brasiliano si è trattato della peggior seduta dall’agosto del 2011. Il nuovo crollo del prezzo del petrolio ha fatto calare significativamente la tendenza al rischio sui mercati finanziari. Gli investitori considerano il declino delle quotazioni del greggio come un chiaro sintomo che l’economia globale si sta indebolendo. A pesare sono state anche le notizie arrivate dal fronte societario. Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) ha perso l’8,7%. La maggiore banca dell’America Latina ha avvertito che nel quarto trimestre i credito deteriorati sono aumentati sensibilmente. Cielo (BRCIELACNOR3) ha perso il 6,5%. L’operatore di carte di credito ha annunciato una trimestrale inferiore alle stime degli analisti. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha perso l’8,9%. Il WTI ha chiuso oggi in ribasso del 5,5% sotto $30 al barile. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici dell'America l'IPC a Città del Messico ha perso l’1,2%, il Merval a Buenos Aires l’1,6%, l'IPSA a Santiago del Cile il 2%, il General a Lima l’1,7%, il Colcap a Bogotà l’1,3% e l'IBC a Caracas l’1,8%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro