Borse America Latina: Prevale il segno più, San Paolo +2,1%

Santiago del Cile ha guadagnato lo 0,9%, Buenos Aires lo 0,9% e Lima lo 0,3%.

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in rialzo

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato il 2,1% a 40.947,70 punti. I nuovi prestiti concessi dalle banche cinesi hanno raggiunto a gennaio un livello record. La notizia ha incrementato la fiducia degli investitori nelle prospettive dell’economia del maggiore partner commerciale del Brasile. Vale (BRVALEACNPA3) ha guadagnato il 6%. Il maggiore produttore mondiale di minerale di ferro dipende fortemente dalla domanda cinese. Usiminas (BRUSIMACNPA6) ha guadagnato il 4,4%. Il produttore di acciaio ha annunciato di voler cedere almeno una parte delle sue unità manifatturiere. I produttori di cellulosa hanno beneficiato dell’indebolimento del real. Fibria Celulose (BRFIBRACNOR9) ha guadagnato l’8% e Suzano Papel & Celulose (BRSUZBA02OR9) il 6,6%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici dell'America Latina l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,2% e il Colcap a Bogotà lo 0,8%. L'IPSA a Santiago del Cile ha guadagnato lo 0,9%, il Merval a Buenos Aires lo 0,9%, il General a Lima lo 0,3% e l'IBC a Caracas il 2,9%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption