Borse America Latina: Chiusura in rosso, San Paolo -3,6%

Città del Messico ha perso l’1,1%, Bogotà l’1% e Buenos Aires il 3,7%.

CONDIVIDI

Tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso in rosso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso il 3,6% a 47.130,02 punti. Le speranze degli investitori relative ad una possibile svolta politica si sono significativamente ridotte. Secondo indiscrezioni di stampa Luiz Inácio Lula da Silva entrerà nel governo di Dilma Rousseff. Diventando ministro l’ex presidente potrà godere dell’immunità e sottrarsi al rischio di essere arrestato. I titoli delle compagnie controllate dallo stato sono crollati. Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha perso il 21,2% e Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) il 10,7%. Gli esportatori hanno beneficiato del forte calo del real. Fibria Celulose (BRFIBRACNOR9) ha guadagnato il 7,6% e Embraer (BREMBRACNOR4) il 4%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri indici dell'America Latina l'IPC a Città del Messico ha perso l’1,1%, il Colcap a Bogotà l’1%, il Merval a Buenos Aires il 3,7%, l'IBC a Caracas l’1,8%, il General a Lima l’1,1% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,1%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro