Borsainside.com

Lira turca, tassi confermati dalla Banca centrale

lira turca

Come cambia lo scenario sulla lira turca dopo l'ultima decisione della Banca centrale.

A margine della conclusione della riunione della Banca centrale turca dello scorso 27 luglio, il comitato di politica monetaria ha conservato invariata la struttura dei tassi di interesse di riferimento, confermando così la propria decisione per il quinto mese consecutivo, in linea con quelle che sono le aspettative di consenso.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Più nel dettaglio, il tasso overnight è rimasto stabile al 7,25 per cento, quello di rifinanziamento a una settimana è conservato all’8 per cento, mentre il tasso late liquidity windows è pari al 12,5 per cento.

Nel breve comunicato che ha accompagnato la decisione, la banca ha sottolineato come la ripresa economica abbia consolidato un discreto slancio sulla base di condizioni migliori sia per la domanda interna che per quella proveniente dalle economie dall’Unione Europea. In aggiunta a ciò, emerge come l’andamento economico positivo sarà ulteriormente supportato dagli incentivi all’economia che di recente sono stati introdotti, mentre l’attuazione delle riforme strutturali potrà ora contribuire in maniera decisa alla crescita potenziale.

A conclusione della riunione, il Comitato di politica monetaria ha dunque sottolineato che nonostante gli effetti disinflattivi che sono legati ai miglioramenti nei fattori di costo e alla parziale correzione delle quotazioni alimentari, i livelli di inflazione correnti sono ancora troppo elevati (attualmente pari al 10,9 per cento per l’inflazione headline nel secondo trimestre e al 9,2 per cento per quella core nello stesso periodo) e rappresentano un rischio per la dinamica futura dei prezzi.

Alla luce di quanto sopra, la Banca centrale ha ribadito la propria volontà di conservare ancora un approccio restrittivo fino a quando il panorama inflazionistico non mostrerà dei miglioramenti ritenuti significativi.

L’attesa è ora dunque per la prossima riunione di politica monetaria, fissata al 14 settembre 2017. Per il momento la lira turca ha perso il 24% del proprio valore contro l’euro e il 17% del proprio valore contro dollaro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS