Borse America Latina: In ripresa San Paolo, ancora male Città del Messico

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso ieri in rialzo.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato lo 0,4% a 64.003,20 punti. Il mercato azionario brasiliano è stato sostenuto da alcune notizie positive arrivate dal fronte societario. Braskem (BRBRKMACNPA4) ha guadagnato il 4%. La maggiore impresa petrolchimica dell'America Latina ha annunciato dei dati di bilancio per il primo trimestre che hanno superato nettamente le attese del mercato. Vivo (BRVIVOACNOR1) ha chiuso in rialzo del 2,6%. Il primo operatore di telefonia mobile del Brasile ha triplicato il suo utile netto nel primo trimestre a BRL 710,2 milioni. Rossi Residencial (BRRSIDACNOR8) ha guadagnato il 6,1%. UBS ha alzato il suo rating sul titolo del costruttore edile da "Hold" a "Buy".
Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) e Vale (BRVALEACNPA3), i titoli di maggior peso del Bovespa, hanno perso rispettivamente lo 0,6% e lo 0,3%.

L'IPC a Città del Messico ha chiuso in ribasso dello 0,6% a 35.161,30 punti. Tra le blue chips messicane América Móvil (MXP001691213) ha perso il 2,4% e Banorte (MXP370711014) il 2,6%. Cemex (MXP225611567) ha guadagnato lo 0,9%, Grupo Mexico (MXP370841019) lo 0,5% e Wal-Mart de Mexico (MXP810081010) lo 0,2%.

Tra gli altri listini del continente sudamericano il Merval a Buenos Aires ha guadagnato lo 0,2%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,3%, il General a Lima il 3,6% e il Colcap a Bogotà lo 0,3%. L'IBVC a Caracas ha perso lo 0,1%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X