Borse dell'America Latina: Chiusura negativa, San Paolo -0,8%

CONDIVIDI
Tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso lo 0,8% a 54.001,45 punti. Gli investitori temono che il piano di salvataggio per le banche spagnole non potrà evitare che la crisi del debito si inasprisca ulteriormente. I titoli dei produttori di materie prime hanno guidato la lista dei ribassi. Tra i minerari MMX Mineração e Metálicos (BRMMXMACNOR2) ha perso l'1,7% e Vale (BRVALEACNPA3) l'1,2%. Tra i petroliferi OGX Petroleo & Gas (BROGXPACNOR3) ha perso il 7,4% e Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) il 2,6%. Il prezzo del petrolio ha chiuso ieri a New York per la prima volta da ottobre al di sotto di $83 al barile.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,8%, l'IPSA a Santiago del Cile l'1%, il General a Lima lo 0,3% e il Merval a Buenos Aires lo 0,9%. Le borse di Bogotà e Caracas sono rimaste ferme.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro