Borse dell'America Latina: Domina il segno meno, San Paolo perde lo 0,7%

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso oggi in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso lo 0,7% a 70.057,20 punti. I bancari hanno sofferto anche oggi. Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha chiuso in ribasso del 2,4%, Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) dell'1,7% e Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) del 2,5%. La Banca Centrale del Brasile ha introdotto questa settimana delle riserve obbligatorie sulle posizioni in dollari delle banche locali allo scopo di frenare l'apprezzamento del real.
Petroleo Brasileiro
(BRPETRACNPR6) ha perso l'1,4%. Il prezzo del petrolio ha perso oggi a New York un ulteriore 0,4%. Vale (BRVALEACNPA3) ha perso lo 0,8%. Il prezzo del rame ha chiuso oggi a New York in ribasso dell'1,1%.
Usiminas (BRUSIMACNPA6) ha guadagnato l'1,7%. Banco BTG Pactual ha alzato il suo rating sul titolo del produttore d'acciaio da "Neutral" a "Buy".

L'IPC a Città del Messico ha chiuso in rialzo dello 0,1% a 38.600,90 punti. Tra le blue chips messicane América Móvil (MXP001691213) ha guadagnato lo 0,4%, Cemex (MXP225611567) lo 0,8%, Grupo Mexico (MXP370841019) lo 0,2% e Wal-Mart de Mexico (MXP810081010) lo 0,3%. Banorte (MXP370711014) ha perso lo 0,5%.

Tra gli altri listini del continente sudamericano il Merval a Buenos Aires ha perso l'1,6%, l'IPSA a Santiago del Cile l'1%, il General a Lima l'1,6% e l'IBVC a Caracas lo 0,1%. Il Colcap a Bogotà ha guadagnato lo 0,9%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X