etoro

Borse dell'America Latina: Sale solo Città del Messico

Quasi tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso ieri in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha perso lo 0,4% a 65.854,97 punti. Durante l'intera settimana il listino brasiliano ha guadagnato il 4,9%. Dopo il rally delle scorse sedute sulla piazza finanziaria di San Paolo sono scattate delle prese di beneficio. Lojas Renner (BRLRENACNOR1) ha perso il 3,3%. J.P. Morgan ha tagliato il suo rating sul titolo della prima catena brasiliana di negozi d'abbigliamento da "Overweight" a "Neutral". Il calo dei prezzi dei metalli ha pesato su Vale (BRVALEACNPA3). Il titolo del primo produttore al mondo di ferro ha chiuso in ribasso dello 0,6%. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha guadagnato l'1,3% nonostante il prezzo del petrolio abbia chiuso ieri a New York in calo dell'1,5%.

L'IPC a Città del Messico ha chiuso in rialzo dello 0,5% a 31.005,74 punti. Wal-Mart de Mexico (MXP810081010) ha guadagnato il 2,4%. Il gigante della distribuzione ha aumentato nel quarto trimestre del 2009 il suo utile netto del 16%. Grupo Mexico (MXP370841019) ha guadagnato il 2,5%. Una corte federale ha deciso a favore dell'impresa mineraria nel contenzioso relativo allo sciopero nella principale miniera di rame del Messico. América Móvil (MXP001691213) e Cemex (MXP225611567) hanno perso rispettivamente lo 0,4% e lo 0,6%.

Tra gli altri listini del continente sudamericano il Merval a Buenos Aires ha perso lo 0,3%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,3%, l'IGBC a Bogotà lo 0,1%, il General a Lima lo 0,5% e l'IBVC a Caracas il 2,5%.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS