etoro

Borse dell'America Latina: San Paolo e Città del Messico chiudono poco mosse

Le borse dell'America Latina hanno chiuso ieri contrastate.

Il Bovespa a San Paolo ha chiuso invariato a 69.228,24 punti. L'incerto andamento di Wall Street ha fatto scattare delle prese di beneficio sulla piazza finanziaria brasiliana. Nel settore dell'acciaio, che aveva brillato in particolar modo durante le scorse sedute, Companhia Siderúrgica Nacional (BRCSNAACNOR6) ha perso lo 0,7%, Gerdau (BRGGBRACNPR8) il 2,3% e Usiminas (BRUSIMACNPA6) il 2,4%. Nel settore immobiliare Cyrela (BRCYREACNOR7) ha chiuso in ribasso dell'1%, Gafisa (BRGFSAACNOR3) del 2,6% e Rossi Residencial (BRRSIDACNOR8) del 2,3%.
Bradesco (BRBBDCACNPR8) ha guadagnato il 2,8%. Il capo economista di Bradesco ha espresso ottimismo sulla crescita e sulla qualità dei crediti in Brasile.
Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha guadagnato il 3%. Il prezzo del petrolio ha chiuso ieri a New York in rialzo del 2%. Vale (BRVALEACNPA3) ha guadagnato lo 0,4%. Il prezzo del rame ha guadagnato ieri a New York lo 0,4%.

L'IPC a Città del Messico ha chiuso in ribasso dello 0,2% a 33.186,76 punti. Tra le blue chips messicane América Móvil (MXP001691213) ha perso lo 0,1%, Cemex (MXP225611567) l'1,2%, Grupo Mexico (MXP370841019) l'1,2% e Wal-Mart de Mexico (MXP810081010) lo 0,1%. Banorte (MXP370711014) ha guadagnato lo 0,3%.

Tra gli altri listini del continente sudamericano il Merval a Buenos Aires ha perso lo 0,4% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,5%. Il General a Lima ha guadagnato lo 0,8% e il Colcap a Bogotà l'1,2%. L'IBVC a Caracas ha chiuso invariato.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS