Borse dell'America Latina: San Paolo scende, crolla Petrobras

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in rialzo.

Il Bovespa a San Paolo ha perso lo 0,5% a 55.351,67 punti. Sul listino brasiliano ha pesato soprattutto il crollo di Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6): -3,9% a BRL 18,17. La compagnia petrolifera ha annunciato un aumento degli investimenti del 5,3% per il periodo 2012-2016 e tagliato il suo target di produzione per il 2020. Dopo il rally di ieri sul settore immobiliare sono scattate delle prese di beneficio. Cyrela (BRCYREACNOR7) ha chiuso in ribasso del 2,9%, PDG Realty (BRPDGRACNOR8) del 3,1% e Rossi Residencial (BRRSIDACNOR8) dello 0,6%. BRF Brasil Foods (BRBRFSACNOR8) ha guadagnato il 2,7%. Raymond James ha alzato il suo rating sul titolo del primo produttore al mondo di pollame da "Neutral" a "Buy".

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha guadagnato lo 0,8%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,5%, il Merval a Buenos Aires l'1,8%, il Colcap a Bogotà lo 0,7% e l'IBVC a Caracas lo 0,9%. Il General a Lima ha perso lo 0,5%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X