etoro

Borse dell'Europa dell'Est: Chiusura positiva, svetta Budapest

Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in rialzo.

L'indice RTS ha guadagnato a Mosca l'1% a 1.981,98 punti. I volumi di scambio sono stati nella media. La situazione nella centrale nucleare di Fukushima è leggermente migliorata. Il Premier giapponese Naoto Kan ha dichiarato di vedere luce alla fine del tunnel. Il mercato azionario russo ha beneficiato inoltre dell'aumento del prezzo del petrolio. Le quotazioni del greggio sono salite oggi al di sopra di $103 al barile. Tra i titoli del listino russo Sberbank (RU0009029540) ha chiuso in rialzo dello 0,7%, Rostelecom (RU0008943394) dello 0,7%, Bashneft (RU0007976957) dello 0,8% e Raspadskaya (RU000A0B90N8) del 2,1%. Gazprom (RU0007661625) ha chiuso a San Pietroburgo invariato a RUB 225.

Il BUX a Budapest ha guadagnato l'1,8% a 22.554,46 punti. Tutte le blue chips ungheresi hanno chiuso in rialzo. MOL (HU0000068952) ha guadagnato l'1,2%, OTP Bank (HU0000061726) il 2,4%, Magyar Telekom (HU0000016522) il 2,8% e Gedeon Richter (HU0000067624) lo 0,9%.

Il PX a Praga ha guadagnato l'1% a 1.223,0 punti. Tra i titoli di maggior peso del listino ceco Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) ha chiuso in rialzo dello 2,3%, Erste Group Bank (AT0000652011) del 3,1% e Komercni Banka (CZ0008019106) dello 0,1%. Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209) ha perso l'1,1%.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,6% a 48.294,50 punti. Tra i bancari BRE Bank (PLBRE0000012) ha chiuso in rialzo dell'1,1%, BZW Bank (PLBZ00000044) dello 0,3% e Bank Pekao (PLPEKAO00016) dell'1,5%. PKO Bank Polski (PLPKO0000016) ha perso lo 0,2%. PGNiG (PLPGNIG00014) ha guadagnato lo 0,8%. Il fornitore polacco di gas ha raddoppiato il suo utile netto nel 2010.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS