Borse dell’Europa dell’Est: Domina il segno meno, male i bancari

Un laptop mostra un grafico

Tutte le principali borse dell’Europa dell’Est hanno chiuso oggi in ribasso.

L’indice RTS ha perso a Mosca il 2% a 1.373,11 punti. I volumi di scambio scesi rispetto a ieri e sono stati al di sotto della media. Il nuovo aumento dei timori relativi alla crisi della Grecia ha penalizzato anche il mercato azionario russo. A pesare sul sentiment degli investitori a Mosca è stato inoltre il calo dei prezzi delle materie prime. I bancari hanno guidato la lista dei ribassi. Sberbank (RU0009029540) ha perso il 3,1% e VTB Bank (RU000A0JP5V6) il 4%. Tra i petroliferi LUKoil (RU0009024277) ha perso l’1,7%, Rosneft (RU000A0J2Q06) il 2% e Surgutneftegas (RU0006936028) l’1,8%. Il prezzo del petrolio è scivolato nel pomeriggio a New York fino a circa $77 al barile.

Il BUX a Budapest ha chiuso invariato a 20.621,53 punti. Il listino ungherese è stato sostenuto da MOL (HU0000068952). Il titolo dell’impresa petrolchimica ha guadagnato il 2,1%. Secondo delle voci di stampa Surgutneftegas (RU0006936028) potrebbe cedere la sua partecipazione in MOL alla polacca PKN Orlen (PLPKN0000018). Gli altri titoli di maggior peso del BUX hanno chiuso in calo OTP Bank (HU0000061726) ha perso lo 0,5%, Gedeon Richter (HU0000067624) l’1,4% e Magyar Telekom (HU0000016522) lo 0,6%.

Il PX a Praga ha perso l’1,1% a 1.126,0 punti. Anche oggi ha potuto resistere alle vendite solo Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209). Il titolo dell’operatore telefonico, che ha pubblicato nel dopo-borsa i suoi dati di bilancio, ha guadagnato lo 0,1%. Tra gli altri titoli di maggior peso del listino ceco Erste Group Bank (AT0000652011) ha perso l’1,5%, Komercni Banka (CZ0008019106) l’1,4% e Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) lo 0,7%.

Il WIG a Varsavia ha perso l’1,3% a 37.949,49 punti. Ancora male i bancari. Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha perso l’1,4%, PKO Bank Polski (PLPKO0000016) l’1,8%, BRE Bank (PLBRE0000012) il 3,3% e BZW Bank (PLBZ00000044) il 3,9%. Asseco Poland (PLSOFTB00016) ha guadagnato il 3,5%. ING ha promosso oggi il titolo della principale impresa IT dell’Europa dell’Est da “Hold” a “Buy”. PKN Orlen (PLPKN0000018) ha chiuso in rialzo dell’1,2%. L’impresa petrolchimica polacca è tornata lo scorso trimestre all’utile. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha perso il 2%. Sul titolo dell’impresa polacca mineraria ha pesato il calo del prezzo del rame. KGHM è il primo produttore europeo del metallo rosso.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Mercati Emergenti

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.