Borse dell'Europa dell'Est: Mosca allunga, RTS +1,1%

CONDIVIDI

Quasi tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in rialzo.

L'indice RTS ha guadagnato a Mosca l'1,1% a 1.398,07 punti. I volumi di scambio sono stati anche oggi al di sotto della media. Il presidente dell'Eurogruppo, Jean-Claude Juncker, ha confermato che la BCE potrebbe tornare ad acquistare titoli di Stato dei Paesi della zona euro in difficoltà. La notizia ha ridotto i timori del mercato relativi alla crisi del debito. Tra i titoli del listino russo Sberbank (RU0009029540) ha guadagnato il 2,2%, LUKoil (RU0009024277) il 2,3% e Gazprom (RU0007661625) il 7,4%. Norilsk Nickel (RU0007288411) ha perso il 7,4%.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,8% e il PX a Praga l'1,2%. Il BUX a Budapest ha perso lo 0,2%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro