Borse dell'Europa dell'Est: Mosca ancora debole, RTS -2,4%

CONDIVIDI
Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi contrastate.

L'indice RTS ha perso a Mosca il 2,4% a 1.242,43 punti. I volumi di scambio sono aumentati rispetto a ieri ma sono rimasti a dei bassi livelli. Sul mercato azionario russo ha pesato anche oggi il calo del prezzo del petrolio. Le quotazioni dell'oro nero sono scese temporaneamente al di sotto di $85 al barile. Sberbank (RU0009029540) ha perso il 3,2%, Magnit (RU000A0JKQU8) il 2,9% e TNK-BP (RU000A0HGPM9) il 5,4%.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato l'1,2% e il BUX a Budapest lo 0,8%. Il PX a Praga ha perso l'1,3%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro